La voce curandera logo

L’albero della vita che tu sei

L’albero della vita è un archetipo dell’essere umano nel corso della sua vita ed evoluzione

 

Un albero ha radici, tronco, rami, foglie e frutti come noi.

Significato delle radici

Come nell’albero le radici sono ciò che gli permette di assumere tutte le sue sostanze nutritive per crescere, così anche noi umani abbiamo le nostre radici che sono le nostre origini, la nostra famiglia, il nostro lignaggio con tutti i suoi antenati. A seconda di come sono stati questi nutrienti, sia l’albero che noi cresceremo meglio o peggio. Se l’albero è cresciuto in una zona arida o frondosa, quella circostanza ne segnerà lo sviluppo e l’evoluzione, proprio come in noi.

A volte bisogna riparare qualcosa in quelle origini affinché l’albero possa riorientarsi e possa riprendere un altro percorso con più risorse e possibilità. Per questo, lavorando con la voce, le origini della nostra parte infantile verranno riviste con i nostri suoni, dando libera espressione a ciò che può essere mancato o ferito, per continuare a crescere con nuova forza ed energia

Significato del tronco

Il tronco – che è la forma dell’albero che si sviluppa- corrisponde nel nostro essere alla vita che dall’infanzia si sviluppa in uno stato adulto. E molti eventi possono accadere lì. Nella vita di un albero si possono scorgere segni legati ad eventi come particolari situazioni climatiche, alluvioni, uragani o semplicemente una vita serena in un bosco ben nutrito. La stessa cosa accade in noi, man mano che cresciamo e maturiamo prendiamo decisioni che possono lasciare dei segni, ci accadono eventi che ci segnano in tanti modi.

Significato della chioma

I rami si creano nell’albero cercando la vita migliore per l’albero, e questa ricerca del sole, della luce, dell’aria, della pioggia… farà orientare i diversi rami. Ci orientiamo anche cercando il meglio per la nostra crescita, e magari prendiamo decisioni importanti che ci fanno sviluppare un altro ramo, ad esempio cambiando paese, o a volte la vita ci segnerà con la nascita di figli che creano quelle ramificazioni, o un cambio di stato, un nuovo lavoro, una malattia… possono essere tante altre ramificazioni dell’albero.

Riesci a immaginare come cantare tutti quegli eventi? 

Alcuni suoneranno di grande bellezza e altri potrebbero essere gemiti che non sono mai stati uditi. Ma ogni evento della vita ha la sua voce e canta in qualche modo.

Il senso della vita

In cima all’albero tra i rami carichi di foglie osserviamo i suoi frutti o i suoi fiori, ciò che dà un senso perfetto all’esistenza dell’albero, cosa sarebbe un melo senza mele? La nostra vita sarebbe altrettanto sterile se, una volta raggiunta la maturità, i frutti non apparissero. Quei frutti a cui ci apprestiamo a dare, sentendo la nostra energia vitale orientarsi attraverso i nostri doni e talenti. I frutti sono il senso profondo della nostra esistenza, la missione e lo scopo della vita attraverso cui ci sentiamo perfettamente realizzati.

Claudio Naranjo quando gli è stato chiesto quale fosse il senso della vita, ha detto: è una pianta di pomodoro. Cosa sarebbe una pianta di pomodoro senza pomodori?…

Cantare i nostri doni e talenti, portare quella vibrazione e quella informazione a tutte le cellule del nostro corpo, e irradiare questi frutti a beneficio degli altri, ci fa sentire parte di quella partitura che canta il grande concerto del Creato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più
informazioni

Sul senso della vita

Sembrerebbe, come afferma Emilio Carrillo, che il senso della vita risieda nel vivere stesso. Vivere ha un senso di per se stesso, per il semplice

leggi di più »

La storia di Valter

Quando abitavo in campagna, in un podere vicino a Siena, ospitavamo persone che volevano trascorrere del tempo vivendo con noi. Di solito erano ricercatori, persone

leggi di più »