La voce curandera logo

Sul senso della vita

Sembrerebbe, come afferma Emilio Carrillo, che il senso della vita risieda nel vivere stesso. Vivere ha un senso di per se stesso, per il semplice fatto di esistere.

Possiamo vivere in molti modi diversi, però forse quello che dà più significato è vivere con consapevolezza. Tartang Tulku, il maestro tibetano di Claudio Naranjo, in una occasione gli disse: <<troverai il senso della vita quando vivrai una vita con un significato>>.

Qual è il senso della vita per Claudio Naranjo?

Claudio Naranjo stesso, quando lo interrogavano sul senso della vita, rispondeva con tono malizioso <<è una pianta di pomodoro>>.

Cosa significa vivere con significato?

Una vita senza senso è un vivere addormentato, sonnolente, inconsapevole ed in totale distacco da ciò che sentiamo, pensiamo, e agiamo. L’opposto ci spinge a essere svegli, a vivere in una connessione profonda con tutte le manifestazioni della vita risvegliando in noi quelle verità e valori che ci connettono con la fonte d’amore dell’universo, nella quale abbiamo origine.

Cerchiamo la felicità come la pianta che si rivolge spontaneamente alla luce del sole, all’acqua della pioggia, agli elementi nutrienti della terra attraverso le sue radici, lasciandosi cullare dalla morbida danza dell’aria. La pianta non si lamenta della sua condizione, cerca la sua crescita indipendentemente dal fatto che si trovi in un terreno arido o poco favorevole.

Essere felici dà un senso alla vita?

Ha sempre richiamato la mia attenzione – quando ho viaggiato in Sudamerica nella selva amazzonica – osservare come tutto l’universo vegetale cerchi la luce, crescendo inarrestabile anche dinanzi alle maggiori avversità. Tutto questo mi ha fatto interrogare sulla natura dell’essere umano, che anche di fronte alle più grandi catastrofi cerca di riorganizzarsi, adattandosi alle nuove condizioni. In questa ricerca del terreno fertile che gli consenta di seguire il suo cammino possiamo percepire una ricerca della felicità, anche se ciò dovesse tradursi in un perenne sforzo di migliorare le sue condizioni di vita.

Si può mettere in collegamento l’essere felice con una vita piena di significato?

Io credo di sì, ma non perché la felicità sia data da una vita pacata e felice. Piuttosto perché vivendo in connessione e presenza mentale, svegli e allineati con ciò che la vita ci porta, permettiamo di scaturire a quella gioia interiore che possiamo chiamare felicità, che passa dal non opporsi alla vita stessa. 

Il senso della vita è messo a fuoco attraverso i doni e i talenti

Una vita ha significato anche quando la si sceglie con consapevolezza. Questo significa orientare le tue scelte in base a quello che conosci di te stesso attraverso i tuoi doni e talenti. Come nella parabola dei talenti, come è povero chi nasconde la sua moneta per non perderla e lì resta ben custodita, senza crescere. Come siamo infelici quando, sapendo di avere un dono, non troviamo il modo di farlo fiorire!

Così come un albero conquista il senso della sua esistenza attraverso i suoi frutti, anche noi viviamo con pieno significato quando i nostri doni e talenti danno frutto a beneficio degli altri.

Ciò che sembra tracciare il nostro destino, in base a quello che possiamo apportare con la nostra vita è quello che conferisce un senso di piena realizzazione, sentendoci felici senza grandi pretese, come l’albero che ogni primavera si prepara per fiorire e dare i suoi frutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Más
Historias

Sui chakra

Chi non ha sentito oggi parlare sui chakra? È un concetto che è nella nostra cultura quasi costantemente, ma non sempre ne conosciamo l’importanza e

Leer más »

Sul senso della vita

Sembrerebbe, come afferma Emilio Carrillo, che il senso della vita risieda nel vivere stesso. Vivere ha un senso di per se stesso, per il semplice

Leer más »